Iacopo Venier

la storia, le idee, le passioni e le lotte di un uomo libero

SPINELLI : IL DANNO E LA BEFFA

 

Il barbara-spinelliDANNO è già stato fatto. In questi giorni di “riflessione” su accettare o meno il seggio Barbara Spinelli ha perso ogni residua credibilità come garante della Lista Tsipras dato che per lo meno chi “garantisce” dovrebbe mantenere gli impegni presi. Poco male se questo non avesse sciolto come neve al sole quel poco di fiducia reciproca che si era instaurato tra coloro che hanno sostenuto attivamente la lista. Già in rete e nelle riunioni tornano gli antichi scontri e rancori tra “partitini” e “società civile”, già si diffondono a piene mani sospetti, preconcetti, accuse. Di fronte a questa discussione su seggi e poltrone non basta poi il gesto isolato di Moni Ovadia (Pagina Ufficiale) a salvare l’idea di una sinistra generosa e disinteressata e persino Alexis Tsipras vede incrinato il suo prestigio come punto di riferimento comune dopo essere intervenuto (forse mal consigliato) in modo del tutto improprio nel delicato dibattito italiano.
Dopo questi danni, difficilmente rimediabili, risparmiateci almeno la BEFFA del SORTEGGIO tra Marco Furfaro ed Eleonora Forenza . Se la Spinelli vuole a tutti i costi andare al Parlamento Europeo lo faccia almeno sulla base di una chiara scelta politica. Far decidere dalla sorte chi gettare dalla Torre è il modo più ipocrita per evitare le proprie gravi responsabilità.

Taggato come: , , , , ,

1 Comment

  1. L’unica cosa che conta, è la parola data ! tutto il resto sono tentativi auto giustificatori disonesti intellettualmente… La gente di sinistra si riconosce innanzitutto per il suo comportamento e se ha dato la parola , ha dato la parola. Qualcuno se la prende con i partiti e i partitini, senza i quali, tra parentesi, non avrebbe nemmeno raccolto, non dico i voti, ma neanche solo le firme; questi qualcuno si lamentano dei partiti ma praticano modalità all’altezza delle peggiori tradizioni partitocratiche.

Leave a Response