Iacopo Venier

la storia, le idee, le passioni e le lotte di un uomo libero

#SOSSISINDACO : No ai comprimari del PD – a Trieste serve una svolta – di Sinistra

 

TRIESTE : LASCIAMO STARE I COM-PRIMARI DEL PD

La vera svolta è a #Sinistra #SOSSISINDACO


Da qualche giorno a Trieste il PD dà spettacolo !
Il Senatore PD Francesco Russo attacca il Sindaco PD Roberto Cosolini che chiama in aiuto la Governatrice PD Debora Serracchiani . Debora Serracchiani allora attacca il traditore Francesco Russo che però non arretra risponde che Debora Serracchiani è una “friulana nemica di Trieste” e Roberto Cosolini è un Sindaco perdente. La Direzione provinciale del PD vota 12 a 2 contro le Primarie ma dopo poche ore il PD annuncia che organizzerà le Primarie il 5 marzo.
Non ci poteva essere migliore dimostrazione del fallimento di Cosolini, Russo, Serrachiani e tutto il PD.
Altro che primarie sono dei com-primari di un teatrino triste quasi identico a quello che segnò la fine della Giunta di Roberto Dipiazza.
A chi voleva vedere la situazione era chiara da almeno un paio di anni.
Svendita di Acegas; alleanze con l’estrema destra di Franco Bandelli; voltafaccia sulla Ferriera, pessimo piano del Commercio; speculazioni sul Porto; dilapidazione del Punto Franco. Sono questi i veri fallimenti del madato di Roberto Cosolini che la pantomima di questi giorni cercherà di nascondere.
Trieste non ha bisogno di loro.
Purtroppo la Sinistra di Marino Sossi, Iztok Furlanič e Marino Andolina ha tergiversato a lungo ed ha mollato Roberto Cosolini tardissimo.
Però lo ha fatto e questo non è secondario. Hanno deciso, insieme a Possibile di Fabio Omero e APS di di Marino Calcinari di correre da soli. Bene. Ora però non bisogna perdere tempo!
Tra Indipendentisti fuori tempo massimo, Destra e PD allo sfascio e le ambiguità su tutto dei grillini, anche per gli errori degli altri, c’è spazio per una proposta seria a sinistra.
La mia personalissima proposta è #SOSSISINDACO
Marino Sossi ha rappresentato nel Consiglio Comunale di Trieste un punto di vista critico ed autonomo dalla giunta. Viene dal mondo del lavoro ed ha una importante esperienza nelle lotte ma anche nell’amministrazione. Ha combattuto il tatticismo subalterno di Giulio Lauri dentro SEL rendendo alla fine possibile l’unità della sinistra alternativa a Renzi ed al PD.
Sarà capace di fare il Sindaco o di guidare l’opposizione a qualsiasi sindaco venisse eletto. Per me è anche troppo per farne un ottimo candidato da sostenere.
Parliamone. Se non ora quando?

Jacopo Venier – Direttore di Libera.Tv


L’Articolo del quotidiano Il Piccolo che riporta questa posizione

Articolo del Piccolo sulla candidatura di Marino Sossi

Taggato come: ,

Leave a Response